Il Pd perde consensi

Ultimi sondaggi dimostrano che il Pd perde consensi in maniera quasi irrefrenabile. Dalle antiche glorie risalenti al 2014, quando il Partito Democratico aveva raggiunto il 40,8%, adesso sta scendendo rapidamente verso un desolante 4%. Ricordiamo che anche Martina qualche giorno fa ha dichiarato consapevolmente che la sinistra italiana non riesce più a comunicare con il Paese. Io direi che non solo non comunica, ma quando alza la voce, di base per insultare gli avversari, Salvini in primis, riesce a distaccarsi ancora di più dal consenso popolare. Insomma, si capisce bene che gli italiani, almeno la maggioranza, sono stanchi e stufi di quei governi fatti di parole ma che non concretizzano niente. Salvini, invece, sta dimostrando coerenza tra parole e fatti. I primi risultati stanno arrivando almeno per quanto riguarda l’immigrazione, di cui i dati mostrano un notevole calo rispetto allo stesso periodo lo scorso anno. La durezza del vicepremier leghista è ciò che ora sembra funzionare e che rispecchia quello che desiderano gli elettori: pace e sicurezza nel Paese.

Salvini sempre più forte

Matteo Salvini è deciso e va per la sua strada, nonostante i bastoni tra le ruote che provano a mettergli i dem e la magistratura. Anche di fronte alle accuse per il caso Diciotti non ha indietreggiato, anzi sembra trarre forza e potere da ogni difficoltà. Forse forse sta mangiucchiando un po’ di voti anche dalla parte dei suoi alleati del Movimento 5 Stelle che si sono trovati al governo accanto ad un osso duro.

Salvini sta rubando la scena politica negli ultimi mesi e il tema immigrazione è il più trattato. Ma non dimentichiamoci che c’è molto altro che bolle in pentola: dalla flat tax al reddito di cittadinanza, dalla riforma sulle pensioni ai vaccini e all’ultimissima questione di Autostrade e del Ponte di Genova. Sono molte le cose da affrontare e le decisioni da prendere. Salvini ha saputo catalizzare attenzione e approvazione, ma ora il Governo del timido Conte deve mostrare molto altro agli italiani.